Che l'amore sia tutto, è tutto ciò che sappiamo dell'amore (Emily Dickinson).



martedì 20 gennaio 2009

Beatlesmania





Ho due o tre post in cantiere, basterebbe ricopiarli però ho deciso di aspettare ancora un po' e lasciarli sul moleskine..
Ieri ho visto "Across the Universe", mi ero ripromessa di guadarlo non appena fosse arrivato su Sky e così è stato.. La storia di per sè non è nulla di trascendentale, ma è interessante vedere come sia stata sviluppata totalmente in funzione delle canzoni dei Beatles. Perfino i personaggi hanno nomi tratti dai loro pezzi: Jude, Lucy, Sadie, Prudence.. 33 e dico 33 canzoni..

Il genere Musical non è uno dei miei preferiti, se la trama non è davvero potente mi annoia un po'. Forse l'unico che mi è piaciuto sul serio in questi anni è il psichedelico "Moulin Rouge".. Ricordo invece grandi sbadigli davanti a "Chicago"..
Tirando le somme, Across the Universe mi è piaciuto abbastanza. Di non poco spessore è la presenza di Bono Vox, che io adoro.. Come ho detto ieri sera "riconoscere la sua voce tra mille".
Le canzoni, invece, mi sono piaciute tantissimo.. Sono un'amante dei Beatles, come avevo fatto notare qualche tempo fa, nella discografia di famiglia sono presenti le raccolte Rosse e Blu.. Avevamo anche qualche vinile, che i miei hanno dato via quando hanno venduto tutta l'apparecchiatura (io in realtà qualcosina avrei tenuto, tengo sempre troppe cose e ne butto via poche..).. Quando ero piccola, ascoltavo quasi sempre il Red Album, quello Blue non mi piaceva proprio (anche solo per il fatto che piaceva di più a mia mamma, giusto per il piacere di contraddirla).
Ieri dal nulla mi è tornata in mente una scena assurda. Avrò avuto otto anni, più o meno, e ascoltavo "She loves you" con le cuffie in sala, ballando con un vestito multi color che solo a guardarlo ti faceva venire mal di testa.. D'un tratto mi sono girata e ho visto mio nonno che gesticolava.. Non sentivo cosa stava dicendo ma sembrava infuriato.. Ho tolto le cuffie e ho capito che erano dieci minuti che mi chiamava e io non avevo sentito proprio niente.. esilarante se ci ripenso..
Detto ciò, sto scoprendo il Blue album da un po' di tempo a questa parte (anche qui però qualcuna la conoscevo già). Ho cominciato con Strawberry Fields (già la conoscevo, ma mi diceva poco.. ora la adoro). Poi c'è stata "A day in the Life" (in questi giorni mi chiedo: ma come facevo prima di questa canzone?).
Grazie a questo film, ho riscoperto "Come together" e "Something".. Quest'ultima mi piace decisamente, pure in questo momento la sto ascoltando, è pazzesca.. Mi lascio andare e scrivo che un giorno o l'altro sarebbe davvero bello poterlo dedicare a qualcuno un pezzo così bello..

Basta adesso, è da ieri che quando ho un momento libero ascolto musica.. e penso che, porca miseria, avrei potuto imparare a suonare qualcosa in questi anni..


Ecco le canzoni usate nel film...
"Girl"
"Hold Me Tight"
"
All My Loving"
"I Want To Hold Your Hand"
"With A Little Help From My Friends" "
"
It Won't Be Long"
"I've Just Seen A Face"
"
Let It Be"
"
Come Together"
"Why Don't We Do It In The Road?"
"If I Fell"
"I Want You (She's So Heavy)"
"Dear Prudence"
"
Flying"
"Blue Jay Way"
"I Am The Walrus" — Bono
"Being For The Benefit Of Mr. Kite!"
"Because"
"Something"
"Oh! Darling"
"
Strawberry Fields Forever"
"Revolution"
"While My Guitar Gently Weeps"
"Across the Universe"
"
Helter Skelter"
"And I Love Her"
"Happiness Is A Warm Gun"
"
A Day In The Life"
"Blackbird"
"Hey Jude"
"Don't Let Me Down"
"All You Need Is Love" + "She loves you"
"
Lucy In The Sky With Diamonds" Bono


e il testo di Something..
Something in the way she moves
Attracts me like no other lover
Something in the way she woos me
I don't want to leave her now
You know I believe her now
Somewhere in her smile she knows
That I don't need no other lover
Something in her style that shows me
Don't want to leave her now
You know I believe her now
You're asking me will my love grow
I don't know, I don't know
You stick around now it may show
I don't know, I don't know
Something in the way she knows
And all I have to do is think of her
Something in the things she shows me
Don't want to leave her now
You know I believe her now

4 commenti:

Simone aka Scopritore di giovani talenti ha detto...

siccome un mio amico ha un blog su questo sito e posso commentarlo liberamente, mi sono chiesto se anche qui potessi fare lo stesso... mi sembra di sì, indi non mi tiro indietro dall'esprimere il mio parere (e ringrazio tutti per l'opportunità concessami)...

dunque... i beatles... mi sono sempre chiesto se in italia, gruppi come "gli scarafaggi" o "pietre rotolanti", avrebbero avuto lo stesso successo... e credo di no... cmq ho sempre avuto di loro una bassa considerazione... nei testi tante parole messe lì bene ma con pochezza di significato; strumentalità decisamente scarsa (è noto che ringo starr fosse un "batterista" di basso livello)... l'unico che salvo è john lennon: non a caso c'è il detto che "i migliori sono sempre i primi ad andarsene".
Il loro merito è quello di essere riusciti a sfondare nella strada delle canzoni, appunto, leggere; e a mio giudizio, con il mondo oggi in depressione e orientato sui reality shows, avrebbero avuto un successo 10 volte tanto, poichè ascoltarli permette di tirare un sospiro di sollievo e rilassarsi un attimo...
tutto quanto detto spiega il fatto che x me la parola "artista" vuole indicare tutti quelli che con le loro produzioni (cantanti, pittori, scrittori, etc etc) mi stimolano a riflettere... e i beatles non mi fanno riflettere, o cmq non mi colpiscono dentro!

Ilaria ha detto...

Premetto che io sono di parte, difendo con ogni sforzo la musica con cui mi hanno tirato su.. Quindi nessuno mi sentirà mai andare contro qualcosa che mi ha cresciuto..
Sul fatto che non ti diano emozioni o non ti facciano riflettere non possono ribattere, questo è l'aspetto soggettivo della musica, ognuno la affronta in maniera diversa e coglie aspetti differenti e personali.

Avevano talento? mi sento di dire di sì perchè non credo avrebbero resistito così tanti anni.. allora come oggi ci sono state band che hanno fatto uno, due, tre pezzi e poi sono scomparse.. oggi francamente non so se sarebbero apprezzati, non ho molta fiducia nel popolo dei reality..
penso comunque che loro abbiano cambiato la musica.. c'è un prima e un dopo loro.. e questo non è assolutamente da tutti, bisogna riconoscerlo.. e le loro canzoni vengono riprese in continuazione, vedi questo film.. vedi perfino le sigle di alcuni programmi radiofonici di 105.. un motivo ci sarà no?

Ilaria ha detto...

d'altra parte se si parla di profondità di testi, la maggior parte delle canzoni rimangono sempre un po' oscure oppure ti sembra che non vogliano dire poi chissà che cosa.. Quindi se vengono considerati loro leggeri e banali, mi chiedo come dovrebbero essere considerati gruppi che davvero non hanno nulla da dire..?

Simone Decimo Meridio ha detto...

pienamente daccordo che cmq la musica è soggettiva... non si discute...
sui gruppi che non hanno niente da dire, e ahimè ce ne sono, preferisco non parlare xkè sarei soggetto a querele...
concludendo discorso beatles, posso dire che hanno fatto storia poichè esplosi in un periodo socio-culturale completamente diverso dall'attuale... se dico "oggi avrebbero fatto 10 volte tanto successo" non intendo che sarebbero passati sicuramente nella storia, xkè oggi il mercato musicale è diverso da 30/40 anni fa, ed è più difficile sopravvivere... contano troppo i nomi... (ma è tutto un altro discorso).
e cmq ti garantisco che io sono il primo a fare autocritica nei confronti di ciò che mi piace... pur essendo un fan accanito dei subsonica, a volte mi lascio davvero andare a critiche sulla qualità musicale di alcune loro canzoni (specie quelle acustiche di samuel) che chi mi sente penserebbe che li odio...