Che l'amore sia tutto, è tutto ciò che sappiamo dell'amore (Emily Dickinson).



domenica 27 dicembre 2009

Ho messo via.


E' stato un bell'anno, sicuramente ha battuto nettamente il 2007 e soprattutto il 2008, particolarmente nero e deludente.

E' stato un anno in cui penso di aver corso qualche rischio, ma ne è valsa la pena. Ho eliminato molti scheletri che tenevo nell'armadio, molte fonti di dispiacere e nervosismo.. e, bisogna dirlo, di ispirazione, (purtroppo, in questo senso).

I risultati sono arrivati e arriveranno ancora. C'è voluto un po' di coraggio, un po' di incoscienza, ma soprattutto un po' di istinto... ed e' proprio questo che mi auguro di non perdere mai.

Per quante possano essere le persone attorno a te a darti consigli, sei sempre tu e solo tu a fare alcune scelte. Inoltre, non è detto che quelle persone sappiano cos'è meglio per te e qual è la cosa giusta da fare moralmente parlando, per quanto buone siano e ti vogliano bene.

Quest'anno ho imparato questo insieme a molte altre cose.

Contrariamente a tutto ciò che ho scritto sopra, ho infatti imparato che ciò che per gli altri è quasi palese, per te può non essere per niente evidente. Questa è l'altra faccia della medaglia.

Per questo mi auguro di non perdere mai questa "dote" che mi ha spesso assistito.





bye bye 2009.

lunedì 21 dicembre 2009

Quando raggiungi un obiettivo, ti senti forte.



Ti senti imbattile, hai la sensazione che nulla ti possa mai fermare ..

Sai che i tuoi sforzi sono andati nella giusta direzione, acquisti sicurezza, aumenti la tua autostima. Sei consapevole dei tuoi punti di forza e sai come non mostrare le tue debelozze. Hai elaborato un metodo. Un metodo che ti potrà essere d'aiuto in altri tempi e in altri loughi.

Può essere anche un riscatto per te stesso, verso tutti quelli che non credevano in te e te lo dicevano in faccia senza problemi, ma soprattutto verso tutti quelli che te lo dicevano con uno sguardo.



Ci si deve ricordare di tutto ciò quando quel obiettivo non è ancora stato raggiunto.. e sembra distante o irraggiungibile..

domenica 13 dicembre 2009

"Il mercante di Venezia" di W. Shakespeare.
Monologo di Shylock

Mi ha disprezzato e deriso un milione di volte;
ha riso delle mie perdite,
ha disprezzato i miei guadagni e deriso la mia nazione,
reso freddi i miei amici,
infuocato i miei nemici.
E qual è il motivo? Sono un ebreo.
Ma un ebreo non ha occhi? Un ebreo non ha mani, organi, misure, sensi,
affetti, passioni, non mangia lo stesso cibo, non viene ferito con le stesse
armi, non è soggetto agli stessi disastri, non guarisce allo stesso modo,
non sente caldo o freddo nelle stesse estati e inverni allo stesso modo di un
cristiano?
Se ci ferite noi non sanguiniamo? Se ci solleticate, noi non ridiamo? Se ci
avvelenate noi non moriamo?
E se ci fate un torto, non ci vendicheremo?
Se noi siamo come voi in tutto vi assomiglieremo anche in questo.
Se un ebreo fa un torto ad un cristiano, qual è la sua umiltà? Vendetta.
La cattiveria che tu mi insegni io la metterò in pratica;
e sarà duro ma eseguirò meglio le vostre istruzioni.

martedì 8 dicembre 2009

Protezione.

Mi sento protetta a volte.

E' come se fossi racchiusa in un guscio o in una bolla di sapone in grado di separarmi dal resto del mondo.

Intorno a me cadono cose strane, inspiegabili, ingiuste spesso... cose che però al momento non mi stanno scalfendo direttamente.

So bene cosa mi provoca questa sensazione, non proviene da me.

La mia speranza è che la superficie del guscio o della bolla di sapone non siano davvero fragili come lo sono nell realtà.


from http://tatielle.tumblr.com/

mercoledì 2 dicembre 2009

Jimi Hendrix's Riff - Notizie online MTV

Jimi Hendrix's Riff - Notizie online MTV

Posted using ShareThis

Vi siete mai chiesti quale sia il riff di chitarra definitivo della storia della musica? La risposta arriva dal sito Musicradar.com che ha pubblicato i risultati di un massiccio sondaggio in Rete.Jimi Hendrix si piazza al primo posto con il riff di "Voodoo Child (Slight Return)" seguito a ruota da Slash e i Gun 'N Roses con "Sweet Child O' Mine" e "Whole Lotta Love" dei Led Zeppelin. Fuori dalla Top 10 ma tra i migliori 50 ci sono anche i Muse con "Plug In Baby" e "New Born", i White Stripes con "Seven Nation Army", "Beat It" di Michael Jackson per il riff micidiale di Eddie Van Halen, ma anche i Queen con "Tie Your Mother Down" e i Red Hot Chili Peppers per "Under The Bridge", passando per l'intramontabile "Johnny B Goode" di Chuck Berry.


Ecco la Top 10:
1. Jimi Hendrix - Voodoo Child (Slight Return)
2. Guns 'N Roses - Sweet Child O' Mine
3. Led Zeppelin - Whole Lotta Love
4. Deep Purple - Smoke On The Water
5. Eric Clapton (composto da Duane Allman) - Layla
6. AC/DC - Back In Black
7. Metallica - Enter Sandman
8. Beatles - Day Tripper
9. Nirvana - Smells Like Teen Spirit
10. Rolling Stones - (I Can't Get No) Satisfaction

lunedì 23 novembre 2009

Don't Go Away Oasis

Don't Go Away Oasis

Cold and frosty morning there's not a lot to say
About the things caught in my mind
And as the day was dawning my plane flew away
With all the things caught in my mind
I don't wanna be there when you're ...
Coming down
I don't wanna be there when you hit the ground
So dont go away, say what you say
Say that you'll stay
Forever and a day ... In the time of my life

Cos I need more time, yes I need more time
just to make things right

Damn my situation and the games I have to play
With all the things caught in my mind
Damn my education I can't find the words to say
With all the things caught in my mind
Me and you whats going on?
All we seem to know is how to show
The feelings that are wrong

giovedì 19 novembre 2009

Amore ai tempi di Facebook




E' da un po' che voglio scrivere questo post ma spesso ho rimandato perché è un argomento complicato, probabilmente privo di soluzione e con mille possibili visioni. Ho deciso però di scrivere appena sono riuscita a chiararmi le idee su un paio di punti, un blog è fatto per questo.




Senza accorgermene subito, ultimamente mi sono spesso ritrovata a pensare a come le relazioni umane siano cambiate in brevissimo tempo grazie alle nuove tecnologie, ai nuovi mezzi di comunicazione a nostra disposizione. Merito del cellulare in primis, ma soprattutto di facebook e twitter e tutti gli altri che volete considerare (ritengo infatti che questi ultimi abbiano avuto un'influenza maggiore e più rapida del cellulare). I modi di relazionarsi mutano da sempre, ma forse ora più che mai è difficile abituarsi al cambiamento se tutto avviene in poco tempo.




Queste sono le mie impressioni, non voglio allarmare, moralizzare, criticare nessuno.




Prima, se volevi conoscere una determinata persona, avevi poche occasioni a tua disposizione. sapevi di non poterle mancare. Mio padre ha conosciuto mia madre sul treno grazie ad un'amica in comune. Non l'ha rivista se non dopo mesi, durante una gita montagna organizzata quasi apposta per farli rivedere.




Oggi, tutti sono a portata di un click. Ti basta il nome e il cognome e con una semplice "aggiunta" puoi conoscere chi vuoi (a meno che questo non rifiuti, però puoi sempre scrivergli/le nella posta). Se poi non sai il cognome, ma avete almeno qualche amico in comune, c'è alta probabilità che tu riesca a rintracciare quella persona in ogni caso.




Non 'è neanche più bisogno di chiedere un numero di cellulare, non parliamo poi del numero di casa.



Questo facilita i nuovi incontri. Ma forse c'è il rischio che le persone non siano davvero determinate a prestare la giusta attenzione, ma che appunto lo facciano solo perchè sanno di avere tutti a portata di mano.




I social network mettono anche a dura prova la fedeltà e la fiducia reciproca. Ovviamente non tutti li usano per tradire (qualche persona corretta in giro ci sarà ancora), però certo può essee lecito che ci sia anche qualche limite al voler conversare buoni rapporti con più della metà dei/delle propri-e ex .. D'altra parte, invece, quando le domande : "Chi è X? E perchè ti scrive?" diventano eccessive...? Molte situazioni di questo tipo incidono sull'equilibrio di due persone, cosa che prima non avveniva.









Per finire, cosa succede Oggi quando una storia finisce? Forse dipende prevalentemente dal suo finale. Si può eliminare una persona con un click esattamente come la si è aggiunta. Ma probabilmente TAG nelle foto ti capulterà presto di nuovo nella vita di lui/lei, che tu voglia o no. Oppure si può "tenere" quella persona e rischiare di sbirciare il profilo del suddetto/a quando si può, specialmente se non si ha una ferrea forza di volontà.






Non credo che le persone abbiano ancora un codice morale per gestire tutte queste evoluzioni, ma mi auguro che lo trovino. Non per essere drammatica, ma così come è facile conoscere qualcuno, è altrettanto semplice fargli del "male" eliminandolo... o cambiando di colpo la situazione sentimentale.












(immagine presa da http://weheartit.com)




martedì 17 novembre 2009

Tutti sono interessati a sapere da dove provieni, è su quello che concentrano la loro attenzione. Ma in realtà, c'è solo una cosa che conta: il punto d'arrivo.





(liberamente tratta da Nemico Pubblico N1.)

mercoledì 11 novembre 2009

Hold me, please.
Convivere non è mai facile. Questo vale in ogni situazione, sia che l'altro sia uomo, donna, animale o pianta. Certo , l'animale e la pianta non parlano.. quindi forse qualche problema in meno c'è!

domenica 1 novembre 2009

Sex On Fire__Kings Of Leon

"Lay where you're laying
Don't make a sound
I know they're watching
they're watching

all the commontion
the Kiddie like play
has people talking

You
Your sex is on fire

The dark of the alley
The break of the day
Ahead while I'm driving
I'm driving

Soft lips are open
Them knuckles are pale
Feels like you're dying
You're dying

You
Your sex is on fire
And so
Were the words to transpire

Hot as a fever
Rattling bones
I could just taste it
Taste it

But it's not forever
But it's just tonight
Oh we're still the greatest
The greatest
The greatest

You
Your sex is on fire
You
Your sex is on fire
And so
Were the words to transpire
And You
Your sex is on fire
And so
Were the words to transpire"

Questa canzone mi piace davvero tantissimo, mi dà i brividi, anche se forse non ha un testo particolarmente significativo..

venerdì 30 ottobre 2009

25 random things about me

- Ritaglio immagini dai giornali, in particolare capita che spesso mi piacciano le pubblicità dei profumi



- Sono legata alle mie origini ma al tempo stesso capita che mi senta di non appartenere a nessun posto. Puntualmente avverto il bisogno di viaggiare a staccare da ogni aspetto della quotidianità



-Non so stare senza musica, amo davvero tutti i generi, ogni tanto rimpiango di non aver imparato a suonare uno strumento. Non volevo comprare un lettore mp3 ("l'ipod non serve a un c****", parole mie). Ora è la mia ancora di salvezza e il mio mezzo di isolamento dal mondo esterno.



- Mi piace vestirmi di nero, per me è un colore indispensabile



- Ho la tendenza a elaborare una mia opinione su quasi ogni cosa. Poche sono le situazioni davanti a cui rimango indifferente. Sono convinta oltretutto che provare emozioni sia un privilegio e che non debba mai soffocato; non apprezzo al tempo stesso le reazioni esagerate.



- Negli ultimi anni, sto facendo fatica a leggere libri che non siano legati ai miei studi. In compenso sono interessata a ciò che scrive la gente "comune", anzi vorrei che più gente usasse un blog o usasse gli strumenti di comunicazione in modo costruttivo.



- Avrei voluto avere un fratello o una sorella, penso mi sarebbe stato d'aiuto sia nel rapporto con i miei, sia nel rapporto con gli altri.



- Cerco di non esprimere giudizi sulle persone appena conosciute, cerco di essere molto cauta. Solitamente però le mie sensazioni a lungo andare non mi ingannano.



- Mi piacerebbe fare un lavoro importante, ma a volte penso che mi renderebbe più felice un vita meno frenetica ma più serena. Staremo a vedere.



- Amo l'Arte, in quasi ogni sua sfaccettatura. La fotografia, la pittura, la scultura, il design, la moda, il cinema, la letteratura, il teatro. Se avessi avuto la sicurezza di combinare qualcosa di buono, avrei scelto cosa fare in questo settore.



- Mi piace mangiare, assaggiare cose nuove, anche se qualche pregiudizio permane.



- Ho un rapporto di amore/insofferenza nei confronti del genere umano, in particolare nei confronti delle donne. Forse però sono sintomi di invidia :) Comunque, amo stare in mezzo alla gente ma amo anche stare per conto mio, anzi penso mi faccia bene.



- Mi piace guardare le vetrine dei negozi di arredamento.



- Mi piace osservare le persone ogni tanto quando sul pullman, sul treno.. oltre a perdermi puntualmente nei miei pensieri.



- Non ho mai voluto dedicare a nessuno la mia canzone preferita.



- Al momento non sento il bisogno di credere in Dio, quindi probabilmente mi tocca fare il doppio del lavoro quando devo cercare un punto da cui trovare la forza. In compenso, credo nel destino.



- Mi piace ascoltare i trailer dei film alla radio.

- Amo il mare e tutte le attività ad esso collegate, mi fanno stare bene.

- Da piccola, ero letteralmente un maschiaccio.

- Se potessi scegliere un'altra epoca in cui vivere, probabilmente sceglierei gli anni 70.

-Sono una persona timida, anche se può sembrare strano.

- Se dovessi vivere in città, il mio sogno sarebbe avere un attico..

- Sogno quasi tutte le notti, spesso sono sogni complicati tra l'altro, mi piacerebbe conoscerne il significato.

- Qualche volta ho paura dell'altezza, ma nonostante ciò mi sono tuffata dagli scogli in mare e non mi dispiacerebbe provare qualche sport estremo.

- Mi piace ridere.

giovedì 22 ottobre 2009

dalla Venticinquesima Ora..

Montgomery Brogan non si risparmia insulti a nessun degli abitanti di New York in questo monolgo. Ho visto il film mesi fa e nel complesso mi è piaciuto molto, questa scena mi ha colpito in particolare. Essendo questo un periodo fiacco per la scrittura ho pensato di proporvelo.

martedì 6 ottobre 2009

Sometimes you're just stuck in a moment and you can't get out of it.
You have got to get yourself together.

Non si può evitare di ascoltare le opinioni altrui, anche solo in minima parte. Pensi che non ti toccheranno, che tanto deciderai da solo, perchè tu sai cavartela da solo.
Invece ti entrano nella testa, ti confondo, ti ubriacano.
Ciò che prima vedevi con chiarezza, si offusca.
Diviso tra il dire e il fare, conteso da un "io", un "tu", e un "loro".

Se guardi un po' da lontano però è solo un momento............ da cui puoi uscire.
Non ci sono bene e male qualche volta. Conosci te stesso, follow your heart.
You know which is the best thing for you.

Thanks u2 for writing that amazing song, like the others.

lunedì 21 settembre 2009

I need shelter.


You always pay for what you decide to do, to say... to be.

Things never go exactly the way you wish.

Even if you are surrounded by many people,

you're always (or most of the times) alone when you have to face hard times.

You can count only on youself.

People are silent. They don't take a stand unless they really have to.
Never ask them a reaction, it's just a waste of time.


"I know who I am, but who are you?

You're not looking like you used to

You're on the other side of the mirror

So nothing's looking quite as clear

Thank you for turning on the lights

Thank you, now you're the parasite

I didn't think you had it in you

And now you're looking like I used to!"
(Sunday Morning, No doubt)

martedì 15 settembre 2009


Bruce Springsteen___Dancing in the Dark.



I get up in the evening, and I ain't got nothing to say

I come home in the moring, I go to bed feeling the same way

I ain't nothing but tired, man I'm just tired and bored with myself

Hey there baby, I could use just a little help

(Chorus) You can't start a fire, you can't start a fire without a spark

This gun's for hire even if we're just dancing in the dark


Message keeps getting clearer, radio's on and I'm moving round the place

I check myself out in the mirror I wanna change my clothes my hair my face

Man I ain't getting nowhere just sitting in a dump like this

There's something happening somewhere baby I just know that there is

(Chorus)

You sit around getting older there's a joke here somewhere and it's on me

I'll shake this world off my shoulders come baby this laughs on me

Stay on the streets of this town and they'll be carving you up alright

They say you got to stay hungry hey baby

I'm just about starving tonight I'm dying for some action

I'm sick of sitting 'round here trying to write this book

I need a love reaction come on now baby give me just one look

(Chorus)

Hey baby!


lunedì 14 settembre 2009

Rock

Today I've eaten music, for real!
Questi sono i dischi e le tracce che mi hanno fatto compagnia oggi:
Born to be wild - Steppenwolf
Jump Back - Rolling Stone
Your Song, Sorry seems to be the hardest word- Elton John
Best of Doors
Love Will Tear Us Apart, Atmosphere, Transmission- Joy Division
Shadowplay - The Killers (fantastica)

martedì 8 settembre 2009

Negli ultimi mesi alcune mie abitudini sono cambiate e, a quelle già esistenti, se ne sono aggiunte di nuove.. quasi impercettibili per l'occhio di un osservatore qualunque.
  • ho iniziato a prestare maggiore attenzione al passare del tempo. Ora so capire che ora è anche se sono senza orologio e calcolare quanto tempo mi occorre per fare le cose.
  • ho fatto un completo ripasso di geografia, non solo capitali ma anche province italiane
  • ho giocato a pari e dispari.
  • ho mangiato in una piazza, sotto degli ombrelloni, mentre stava quasi diluviando
  • ho imparato che esistono cavalli che lanciano pietre.
  • ho fatto più calcoli a mente in questo lasso di tempo che negli ultimi tre anni.
  • il numero dei miei soprannomi è aumentato clamorosamente
  • ho prestato più attenzione a mantenere la stessa velocità quando guido.
  • ho scoperto che non sono l'unica a cui piace il triskel
  • ho cantato "Don't Look Back In Anger" solo per una persona
  • ho legato i capelli con maggior frequenza
  • ho saggiato la carne argentina
  • ho preso il gelato da Gromm
  • ho imparato che se ridi di qualcuno che cade, prima o poi cadi anche tu.
  • ho capito che ancora oggi adoro i peluches.
  • sono tornata diciottenne
  • ho appreso che l'affetto può essere misurato in numeri
  • ho notato che ogni tanto.. mi confondo.

Led Zeppelin- Stairway to heaven

mercoledì 26 agosto 2009

Ipse dixit in vacanza

Dopo le riflessioni d'autore sulle vacanze, è venuto il momento tanto atteso, ovvero la raccolta delle perle di saggezza. Alcune purtroppo verranno omesse, in quanto contengono linguaggio vietato ai minori di anni 18.. Resta a voi l'arduo compiti di indovinare CHI ha detto COSA..

Le donne e i motori.

A: ma che macchina è la Megane?

B: una Toyota?

A: No! una Scenic!

In seguito A e B sono pure riuscite a scambiare due lampioni per una macchina..

Frasi StRaNe e Situazioni AsSuRdE.

- Non sto ridendo di gusto!

-Ila, prendi il caffè al contrario, cioè.. la camomilla!

- Se hai mischiato è uguale, anche se adesso fa male..

- Effetto boa!

- Ma se cerco, non vedo, Andrea va veloce e io sto indietrooo

- come si chiama già quello che faceva la talpa? quattro frecce? (si riferiva a Trentalance)

- Mi devo asciugare come un meridionale (senza offesa per nessuno eh..)

- Fare faccia bella a cattivo gioco.

-Una persona di cui non riveleremo l'identità è riuscita a cadere due volte in casa e a fare uno sgambetto quasi letale per una delle altre

- Riportamela sawer! (= riportamela sana)

- Alessandra Corona

- Io la Fiat me la compro

- Capitan Bussola, Pappagalbalbo, La Polena, Mozzoilariè aka Cocapitano..

- Il nibbio, il Cigno

- Scavalcare un cancello con il filo spinato per recuperare un pallone non ha davvero prezzo

- Nel dubbio.. ti amo, pompa, punto!

- io e ale organizziamo uno scherzetto a stefy mentre dorme, le diciamo che andiamo a Porto rotondo e invece andiamo a Porto Cervo.. se ne accorgerà solo una volta arrivate a destinazione.

- altro scherzo a Stefy, come al solito Ale ed io abbiamo la stessa idea stupida: riempire il letto di stefy con tutti i suoi vestiti e oggetti

- figuraccia col buttafuori dell'Ambra.. e con la sua fidanzata soprattutto..

- sei come una squadra che arriva sempre agli ultimi posti, nessuno scommette mai sulla sua vittoria.. però di colpo arrivi e fai un exploit e superi tutte le altre..

Le donne e le armi.

A: devo farmi portare da Roby all'ippodromo a sparare!

B: a sparare ai cavalli? Devi andare al pentagono!

Le donne i cruciverba

Definizione: celebre opera di Brecth.. Mancavano alcune lettere... Risposta corretta: L'opera da tre soldi. La risposta di una di noi: La pera da tre soldi

Altra definizione: dipinto di Van Eyck. Anche qui mancavano alcune lettere.. Risposta corretta: La Madonna del cancelliere Rollin. La risposta di una di noi: La donna nel carrello.


Le donne e la geografia:

- In Veneto fa freddo!
- ma Vicenza è in Veneto?
- Città del Bellunese: Foligno

Premio Maggior Numero di testate: sapete tutti chi detiene gelosamente questo trofeo.. vero?


La vita attraverso gli occhi di un Veneto qualunque.

Episodio 1: Un Veneto e l'aperitivo

Da nòi, si usa moltò bere un spritzettò come aperitivò. Un giornò, sono uscitò per bere uno spritz.. fatalità, ne ho bevutì quattrò o cinquè.. alla fine se anche se sono le dieci e non hai ancora mnagitò, che problemà c'è?

Episodio 2: Un Veneto e il frigorifero

Ho messò in frigo l'aperol e il prosecchinò per farmi il mio spritz tornatò dalla spiaggià... Quando l'ho riaperto tragedia!! La tosa mi aveva tolto tuttò e al posto c'era acqua e thè freddò.

A lui siamo grate per aver inventato il soprannome Bussola..


Peggior tecnica di abbordaggio: Ma ragazze scusate, come sono le spiagge d'Oristano?



Ho dimenticato:

Il nuovo inno della Juve: il bianco che sbatteee nel neeeero!

Cruciverba. Le usa chi le batte. Risposta giusta: Ali Risposta nostra: strade

domenica 23 agosto 2009

Ritornando, con la mente

Un anno fa ero quasi dall'altra parte del mondo con una valigia piena di malumori ed incertezze di cui mi volevo liberare. Andare via è stato un bene. Come sempre, a distanza di tempo, ne valuto l'utilità insieme ad altri elementi che completano il quadro. Sono riuscita a svuotare in parte quella valigia e a tornare più leggera e abbastanza consapevole di ciò che volevo e di ciò che non avrei più voluto. Parlare con gli altri aiuta, ma forse ci sono anche cose che devono essere risolte per conto proprio, in silenzio.
Quest'anno le vacanze sono state più tradizionali, ma non per questo non mi hanno insegnato qualcosa. Come se non bastasse, il destino ha avuto un ruolo chiave. Per quanto uno possa provare a fare pronostici per rendere il proprio futuro meno incerto, stupende coincidenze come quelle a cui ripenso ora non sono neanche lontanamente prevedibili.

Tutto cambia e cambierà?! Eppure mi sembra che vi siano sempre scogli inamovibili, non disposti a spostarsi neanche di un millimetro. Nel mentre, io corro, visto che camminare non mi è mai stato congeniale. Cambierò ancora, in cosa non è dato saperlo. Mi calmerò probabilmente, diventerò più posata, vorrei già esserlo sometimes. Poi però mi ricordo che ho 22 anni e forse essere un po' irruenti non è poi così male.

We're the best, fuck the rest.


Intanto tutto scorre tra musica e deja- continui così simili a film. ("quello che le ragazze non dicono", "Santamaradona")

Tiziano ferro- Indietro (o Avanti)
David Tavare- hot summer night
Pitbull- i know you want me
Zero assoluto- Per Dimenticare
Black eyed Peas- I gotta felling
Jovanotti- Punto (e non solo)
Greenday- 21guns

sabato 1 agosto 2009

In partenza

Sarebbe un peccato mortale non aggiornare il blog prima di una partenza, soprattutto dopo queste settimane in cui ho scritto sempre meno. Siamo a metà del 2009 ormai e mi sono accorta che questi mesi sono volati via in un secondo, forse perchè finalmente tutto sta girando per il verso giusto e non cambierei niente per nient'altro, nessuno per nessun altro.
Nonostante ciò, qualche dubbio e qualche pensiero rimane sempre, anche solo nascosto ma potrò ad emergere di quando in quando.
Parto, non so cosa lascio e non so cosa troverò. Non so se certe cose mi bastano, non so se io riuscirò a migliorarmi, ad essere meno impulsiva, ad essere MENO in generale.( o PIU').

Ho bisogno di dimenticarmi le strade di Ivrea, di Milano, del paesino dove vivo; la Serra, l'afa e l'assenza di vento, i cubetti in cui sistematicamente si incastrano i tacchi più azzardati. In cambio voglio sabbia, acqua cristallina, abbronzatura, capelli ribelli e indomabili, il costume e la musica perennemente accesa. Voglio cantare in macchina, in casa e in disco. Voglio partite di beach volley e di calcetto. Voglio un sacco di perle di saggezza da annotare e che mi facciano piangere dal ridere. Voglio quel senso di pace che sono un paesaggio infinito mi sa dare..


Parto, non so cosa lascio e non so cosa troverò.

Sulla strada troppe stelle spente
la tua mano ora servirebbe
troppa gente alza il dito e poi lo punta su di me.
Nessuno mi crede,
davvero innocente,
ma non per questo io non vivo più.
Io sono qui in un mondo che ormai
gira intorno a vuoto
lontano dal tuo sole,
e piove mai io qualche cosa farò
per sentire ancora tutto il calore
che ancora non ho
e avere un po\' di pace che ora non ho
e luce nei miei occhi
che ora non ho
una direzione giusta
che ora non ho (x3)
E avere un po\' di pace
che ora non ho
e luce nei miei occhi
che ora non ho
una direzione giusta
che ora non ho

see you in fifteen days..



mercoledì 22 luglio 2009

Movies

I love the movie, the song and Heath Ledger (always and forever)





I hate the way you talk to me
And the way you cut your hair
I hate the way you drive my car
I hate it when you stare

I hate your big dumb combat boots
And the way you read my mind
I hate you so much that it makes me sick
It even makes me ryhme

I hate the way you're always right
I hate it when you lie
I hate it when you make me laugh
Even worse when you make me cry

I hate the way you're not around
And the fact that you didn't call
But mostly I hate the way I don't hate you
Not even close, not even a little bit, not even at all.

domenica 19 luglio 2009

Sto dando qualche segno di cedimento, la mia testa rischia di scoppiare.
Ho bisogno di staccare sul serio e di tornare a respirare ad un ritmo più calmo..

Oggi ho visto tranquillità, semplicità, ingenuità. Non ho visto anni bruciati, eccessi, degeneri.
La virtù sta nel mezzo? Abbiamo e stiamo esagerando o è tutto lecito?


Vogliamo lasciare un'impronta sulle persone, vogliamo che la gente si ricordi di noi. Vogliamo colpirli, lasciare una traccia, un pezzo di noi. Non si può però rimediare alla distrazione, alla superficilità delle altre persone. Per quanto uno si possa impegnare, non vi è cura.

mercoledì 15 luglio 2009

Starman

Didn't know what time it was and the lights were low
I leaned back on my radio
Some cat was layin' down some rock 'n' roll 'lotta soul, he said
Then the loud sound did seem to fade
Came back like a slow voice on a wave of phase
That weren't no D.J. that was hazy cosmic jive

There's a starman waiting in the sky
He'd like to come and meet us
But he thinks he'd blow our minds
There's a starman waiting in the sky
He's told us not to blow it
Cause he knows it's all worthwhile
He told me:
Let the children lose it
Let the children use it
Let all the children boogie

I had to phone someone so I picked on you
Hey, that's far out so you heard him too!
Switch on the TV we may pick him up on channel two
Look out your window I can see his light
If we can sparkle he may land tonight
Don't tell your poppa or he'll get us locked up in fright

giovedì 9 luglio 2009

Rock

















Breathe
No Line On The Horizon
Get On Your Boots
Magnificent
Beautiful Day
I Still Haven't Found What I'm Looking For
Angel of Harlem
Party Girl
In A Little While
Unknown Caller
Unforgettable Fire
City of Blinding LIghts
Vertigo
I'll Go Crazy (Remix)
Sunday Bloody Sunday
Pride (In The Name of Love)
MLK
Walk On
Where The Streets Have No Name
One
--------
Ultraviolet
With Or Without You
Moment of Surrender


Potrei anche non aggiungere nient'altro a questa scaletta. Andare ad un concerto degli U2 è sempre stato un mio piccolo sogno, ma per un motivo o per un altro ho sempre dovuto rimandare.
Il 7 Luglio però ero a San Siro e vedere gli u2 a 360° gradi è stato spettacolare.
Non è stato un semplice concerto ma qualcosa di molto più particolare grazie alla struttura del palco e a tutte le illuminazioni che cambiano freneticamente.

Le canzoni più intese sono state, a mio parere:

I still haven't found what I'm looking For.. Tutto lo stadio cantava e Bono era incredulo ed emozionato (nonostante sarà già capitato altre volte).. Nona veva neanche bisogno di cantare..
Angel of Harlem. Gli u2 stanno dedicando questa canzone a Micheal Jackson ogni volta che la suonano
Unknow caller il settore rosso di San Siro ha eseguito una specie di coreografia in omaggio agli u2

Vertigo, I'll Go Crazy questi pezzi sono perfetti per un Live, la gente si è letteralmente scatenata. Stupendo il remix di I'll Go crazy con i tamburi/bonghi.

Sunday Bloody sunday. Il maxischermo si è tinto di verde per dedicare la canzone agli iraniani.

One,With or Without You i miei pezzi preferiti, anche se pensavo di emozionarmi un po' di più su One..
Forse alla scaletta avrei aggiunto New Years Day, Stay e Staring and the Sun. Ma tutto sommato non mi posso davvero lamentare.

venerdì 3 luglio 2009

L'amore si basa anche su luoghi e tempi "giusti".
Non è solo questione di chi si incontra, ma anche di quando nella vita lo si incontra.
In un altro contesto, due persone potrebbero essere felici assieme per molto tempo.
In un altro contesto, due persone non arriverebbero alla mezzanotte del loro primo appuntamento.
Non si può controllare più tanto.. per quanto uno possa calcolare, aspettare, accelerare, non si può mai sapere con certezza come andrà a finire.

Oppure, non è così che funziona forse. Una storia, in qualunque momento sia collocata, non cambia il suo percorso. Ciò che finisce, non continuerebbe altrove. Ciò che dura per sempre è tale in ogni dove e in ogni quando.





Oggi non ero francamente dell'umore giusto per questo genere di pensieri. Nonostante ciò, ho scritto lo stesso.
Non credo che abituarsi sia un verbo a me congeniale.

sabato 27 giugno 2009

appena prima di dormire..

La nostra mente probabilmente non ha discrezione nel cancellare e archiviare i ricordi. L'apparenza ci fa credere che siamo quasi in grado di scegliere e condizionare cosa ricordare. La realtà è che non c'è un filtro perfetto, sia le emozioni positive sia quelle negative a poco a poco si offuscano per poi svanire o essere nascoste da pensieri più recenti.
Io non sono più abituata a certe cose. E' come se non mi fossero mai capitate e le stessi affrontando per la prima volta. Non ho imparato un bel niente, non ho fatto tesoro di nulla.
Ogni tanto ho avuto la sensazione di essere migliorata, di essere cambiata e più moderata, ma forse in fin dei conti non è così.. mi ci vorrà ancora del tempo.... ?!


Sex and the city_ Seconda serie, Episodio 2.
"Mentre miranda continuava a parlare delle statistiche del nuovo yankee, io non potevo far altro di ripensare alle mie. 10 anni di gioco a New York, infinite storie, 5 vere relazioni, una serie, tutte finite malamente.. se fossi stata un giocatore... avrei battuto.. un numero nullo di lanci!"

David Bowie_ Starman
Jim Morrison__ Ghost Song
Kinks__ All day and all Night
Free__ Alright
Blur__ Boys and Girls
Cheap Trick__ I want you to want me

mercoledì 24 giugno 2009

Meno un altro. Un bel sospiro di sollievo, una buona dose di sicurezza riacquistata e molta soddisfazione personale. Questa è la conferma che se mi organizzo nel modo giusto poi tutto va come deve andare.
I giorni precedenti sono stati decisamente poco vissuti, ma non vi era molta alternativa. Ieri e il giorno prima ho avuto addosso un misto di sensazioni non ben definite. Sarà stata l'atmosfera-pre-esame. sarà che tutto cambia e cambierà sempre più freneticamente. Sarà che io tranquilla non ci so stare se non in rari casi. Voglio fare tremila cose quest'estate, alcune posso già metterle in atto ora anche se sarò ufficialmente in vacanza solo tra un mese. Per forza che poi non sono tranquilla, stavo già pensando a tutto ciò mentre finivo di sfogliare il libro.

Intorno a me tutto è diverso rispetto ad "una volta". Quasi tutto, in realtà. C'è anche chi non cambia mai, chi continua a fare e rifare sempre le stesse cose. Questo mi dà sicurezza, noia, nausea.. Potrei anche fregarmene, ma come al solito mi riesce difficile.

Questi sono solo dei piccoli nei in un periodo che comunque rimane bellissimo..

mercoledì 17 giugno 2009

object width="425" height="344">


Alcune delle frasi tratte dal film. Vorrei avere la sua ironia

Sai cosa dice Montanelli? Andreotti e De Gasperi andavano insieme alla messa e la gente credeva che facevano le stesse cose, ma non era vero: De Gasperi parlava con Dio, Andreotti con il prete.
"I preti votano, Dio no…"

"Ho la coscienza di essere di statura media, ma se mi guardo attorno non vedo giganti…"


Medico: Per stare mglio dovrebbe fare sport…
Andreotti Tutti i miei amici che facevano sport sono morti.

Andreotti (Toni Servillo) cita San BernardoVedere tutto, sopportare molto, correggere una cosa per volta

Non ho mai creduto che si possibile distinguere gli uomini in due categorie, angeli e diavoli. Siamo tutti medi peccatori.

Alla visita di leva il medico mi disse che avevo sei mesi di vita. Anni dopo l'ho cercato per dirgli che ero ancora vivo. Era morto lui.


Guerre puniche a parte, nella mia vita mi hanno accusato di tutto.

Lei ha mai ballato, presidente? Tutta la vita, signora…

Chi non vuol far sapere una cosa, in fondo non deve confessarla neanche a se stesso, perché non bisogna mai lasciare tracce



La Canzone del Momento.

Mentre sono in macchina spesso e volentieri ascolto Chronicle (volume 1 e 2)
dei Creedence Clear Water.
Diverse canzoni mi hanno colpito: Bad Moon Rising, Green River, Someday never comes, Cotton Fields, Beforse You accuse Me, Lodi, Who'll Stop the Rain.

Potrebbe essere tutto perfetto se intorno a me ci fosse uno scenario tipicamente americano invece della tangenziale di Torino.. Anyway..

Ora come ora il pezzo che preferisco è : Someday Never Comes.

First thing I remember was askin' papa, "Why?",
For there were many things I didn't know.
And Daddy always smiled; took me by the hand,
Sayin', "Someday you'll understand."

Well, I'm here to tell you now each and ev'ry mother's son
You better learn it fast; you better learn it young,
'Cause, "Someday" Never Comes."

Well, time and tears went by and I collected dust,
For there were many things I didn't know.
When Daddy went away, he said,
"Try to be a man, And, Someday you'll understand."

And then, one day in April, I wasn't even there,
For there were many things I didn't know.
A son was born to me;
Mama held his hand,
Sayin' "Someday you'll understand."

Think it was September, the year I went away,
For there were many things I didn't know.
And I still see him standing, try'n' to be a man;
I said, "Someday you'll understand."

domenica 14 giugno 2009

Venerdì 12 Giugno

Ogni città ha le sue particolarità.

Una delle caratteristiche di Torino è che vi è sempre un po' di foschia. Lo scenario non è mai completamente nitido, se non in rari casi. In quei pochi momenti potresti quasi contare esattamente le cime che si stagliano di fronte a te.


Una leggera nebbia accarezza le montagne e accompagna quel luminoso disco oltre la loro ombra.

Ti distrai un attimo e distogli lo sguardo: nuvole rapide mutano incessantemente. Il cielo divora a poco a poco la linea delle montagne. E poi buio, tanto che non distingui più il confine tra la terra e il cielo.


Questo è il mio pezzo di cielo. Si aggiunge ad altri istanti che da due mesi a questa parte vorrei quasi collezionare come figurine. Inoltre ho scoperto d'aver una passione per le nuvole :)


So quite, so soft, so unique.



Thanks to M.*
"Whatever tomorrow brings, I'll be there with open arms and open eyes.
Whatever tomorrow brings, I'll be there I'll be there "








martedì 9 giugno 2009

Triste ma vera panoramica della nostra situazione.

Dalla prima pagina di " La Stampa" (09/06/09) , Il "Buongiorno" di Massimo Gramellini.

Dieci domande qualunque

1. Ma vi sembra normale che solo agli italiani non faccia effetto essere governati da chi condiziona il loro immaginario attraverso le televisioni?
2. Ma vi sembra normale che in tutte le interviste pre-elettorali la domanda più dura che gli hanno rivolto sia stata «ci dica»?
3. Ma vi sembra normale che i dirigenti del Pd siano tutti ex del Pci e della Democrazia cristiana? 4. Ma vi sembra normale che Clinton, Jospin, Schroeder, Blair e persino Gorbaciov facciano un altro lavoro da anni e loro invece insistano?
5. Ma vi sembra normale che Pdl e Pd abbiano perso milioni di voti e parlino solo di quelli persi dagli avversari?
6. Ma vi sembra normale che i verdi trionfino ovunque, mentre qui, appena ne vedi uno in faccia, viene voglia di tifare per l’effetto-serra?
7. Ma vi sembra normale che chi detesta Berlusconi voti Di Pietro, che è come dire: detesto il Bagaglino quindi vado a vedere Bombolo?
8. Ma vi sembra normale che l’Italia cristiana sia rappresentata in Europa da Magdi Cristiano Allam e Borghezio?
9. Ma vi sembra normale che tutti sputino addosso alla Casta e poi Mastella prenda ancora 112 mila voti di preferenza?
10. Ma vi sembro normale?
Ad almeno nove domande su dieci (compresa la numero 10) la mia risposta è no.




Vi segnalo poi anche un altro articolo. La notizia mi è stata data da un mio caro amico, che ringrazio ovviamente e a cui dò tutto il merito.

DAL SITO DEL SOLE 24ORE
Libertà di stampa, l'Italia passada Paese «libero»a «parzialmente libero»

Il 2008 ha visto la libertà di stampa diminuire in tutto il mondo e anche Paesi di consolidata democrazia come Italia (l'unico in Europa) e Israele hanno imposto nuovi limiti ai media. È quanto afferma il rapporto "Freedom of the Press 2009"di Freedom House, organizzazione non profit con sede negli Stati Uniti. Israele, Italia e Taiwan sono passati dallo status di "Paesi liberi" a quello di "Paesi parzialmente liberi", e questo peggioramento dimostra che «anche democrazie consolidate con media tradizionalmente aperti non sono immuni da restrizioni alla libertà», ha commentato Arch Puddington, direttore di ricerca per Freedom House. In particolare, l'Italia è stata declassata in virtù «di limitazioni imposte dalla legislazione, per l'aumento delle intimidazioni nei confronti dei giornalisti da parte del crimine organizzato e di gruppi dell'estrema destra, e a causa di una preoccupante concentrazione della proprietà dei media», come si legge nel comunicato dell'ong.

È il settimo anno consecutivo che si registra un aumento delle restrizioni per la libertà di stampa, ma, cosa ancor più grave, è la prima volta che il peggioramento riguarda tutto il mondo: il numero delle restrizioni è doppio rispetto a quello delle più ampie libertà. Delle 195 nazioni prese in esame da Freedom House, 70 (vale a dire il 36 per cento, contro le 72 del 2008) sono giudicate "libere", 61 (31%, erano 59 lo scorso anno) sono "parzialmente libere" e 64 (33%) sono " non libere". La nuova ricerca sottolinea che solo il 17% della popolazione mondiale vive in Paesi dove vige la libertà di stampa. Le restrizioni più gravi sono state registrate nell'Europa Centro-Orientale e in Russia. Tuttavia, ci sono anche notevoli seppure rari miglioramenti, che ad esempio riguardano le Maldive (dove è stata adottata un nuova Costituzione che tutela la libertà di stampa) e la Guyana, dove sono sensibilmente diminuiti gli attacchi contro i giornalisti. Il rapporto è stato pubblicato in vista del World Press Freedom Day di domenica 3 maggio. Nel 2007, il Medio Oriente è stata la sola regione che ha mostrato dei miglioramenti, ha detto Puddington in un'intervista. Adesso è anch'essa in declino, ha aggiunto. (Ch. B.)

lunedì 1 giugno 2009

Deja-vu

Siamo cambiati, siamo cambiati tantissimo.
Vedo le foto e me ne rendo conto di colpo, quasi non mi riconosco.
Noto tutte le differenze, noto anche quanto tutti gli altri siano cambiati.
A volte il tempo sembra essere immobile,
ma scorre come un fiume in piena e,
d'improvviso, ti trovi da tutt'altra parte, con altre persone,
altre cose, altri luoghi.
Ti chiedi come diavolo ci sei finito proprio lì, se sia questione di coincidenze o di scelte.
Un giorno però torni in posti che un tempo erano familiari e abituali per te.
Un salto all'indietro con la mente o col corpo. Lunghi flashback.
Ti sembra ieri, ti sembra un secolo fa.
I tempi migliori passano per tutti..?
Sono già passati..?
Devono ancora arrivare..?

Time may change me
But I cant trace time


Donna Summer- I feel Loved
Morgan- Altrove
Lia de Bahia- Love Amore
Stevie Nicks- edge of seventeen
Dire strait- tunnel of Love
Creedence Clear water Revival- I put a spell on you

sabato 30 maggio 2009

Altrove..


Però, (cosa vuol dire però)
Mi sveglio col piede sinistro
Quello giusto
Forse Già lo sai
che a volte la follia
Sembra l'unica via
Per la felicità

Ho deciso di perdermi nel mondo
anche se sprofondo
lascio che le cose mi portino altrove
non importa dove
non importa dove

Svincolarsi dalle convinzioni
dalle pose e dalle posizioni

mercoledì 27 maggio 2009

"poche cose al mondo sono potenti come la musica"



Un altro esame in meno, un altro piccolo passo verso la fine, anche se mancano ancora almeno due anni.. Avrei voluto scrivere parecchie volte nei giorni scorsi, ma poi ho sempre rimandato pensando che sarebbe stato meglio aggiornare con un bel sorriso stampato in faccia invece che con un'espressione sfinita e un colorito quasi verde (anche a causa del fatto che non ho preso ancora un po' di sole come si dovrebbe).


In questi giorni sono stata quasi una iena insofferente. Meglio passare oltre.




Ho deciso di approfondire alcune mie conoscenze musicali. Ho ascoltato Ok Computer dei Radiohead, dietro suggerimento di Alex. Mi è piaciuto parecchio, credo sia un un album più unico che raro. Conoscevo già qualche canzone, alcune le avevo invece sentite in film o pubblicità. Anni fa non avrei mai immaginato che mi sarebbe potuti piacere i Radiohead un giorno o l'altro. I pezzi che più mi piacciono sono: Airbag, Subterranean Homesick Alien, Exit Music, Karma Police, Electioneering, No surprises. Mi rilassa parecchio la loro musica.


Dai Radiohead, sono passata ai Creedence Clear Water Revival. Sto ascoltando Chronicle Volume 1. Mi è venuta la curiosità di conoscerli meglio perchè già conoscevo "Have you ever seen the rain", "I Heard through the gravepine" e "I put on spell on you", sono nella lunga lista delle mie canzoni preferite.
I passi successivi saranno probabilmente i Dire Strait e Nick Cave. Prima dei radiohead, ho ascoltato "Viva la Vida" dei Coldpaly.




Nel frattempo, ho anche colmato qualche lacuna in ambito cinematografico. Ho visto Philadelphia (grave mancanza), Sogni e Delitti (Woody allen è il mio regista preferito) e Juno. Ho tenta anche di guardare Gomorra, ma sedersi di fronte al forno microonde avrebbe provocato lo stesso effetto, non sono proprio riuscita a seguirlo.






Sto passando un bel periodo. Tra Gennaio e Febbraio ho avuto quasi l'impressione che mi sono fosse atrofizzato il cervello.. Speravo di riuscire a cambiar qualcosa, a levarmi di quell'alone di accidia e svogliatezza che mi opprimeva fin dall'inverno. Qualcosa effettivamente è cambiato, spero di averci messo del mio e che non sia stato merito solo della ruota della fortuna che prima o poi gira per tutti..




"I veri audaci sono coloro che hanno il coraggio di scommettere laddove tutti gli altri si tirano indietro. Quasi niente è impossibile, basta crederci. A volte è necessario osare, andare contro a tutti i pronostici. Dopo però puoi andare in giro a testa alta."




E giovedì sera vado a vedere Morgan ad Ivrea (Officina H)!!






Freed from Desire- Gala


I know you want me- Pitbull


Lullaby- Cure


Heavy Cross- Gossip


Mr Jones - Counting Crows




"Quando sei qui con me questa stanza non ha più pareti ma alberi, alberi infiniti quando sei qui vicino a mequesto soffitto violano, non esiste più. Io vedo il cielo sopra noi che restiamo qui abbandonati come se non ci fosse più niente, più niente al mondo."

lunedì 18 maggio 2009

Ho una lista mentale di cose che voglio fare da grande.. e che voglio essere soprattutto. Allo stesso tempo, però, c'è anche una lista di cose che non voglio mai essere costretta a fare. Possibilmente non voglio neanche scegliere di fare... e di essere, soprattutto.
Quello che mi chiedo è come si sviluppi esattamente il nostro carattere, cosa lo influenzi maggiormente e cosa invece non è in grado di modificarlo. Mi chiedo se la genetica ha una qualche parte in tutto ciò o se invece non vi sia alcuna legge scientifica a governare questi meccanismi.


Sarei ingiusta a lamentarmi di come sta andando la mia vita ultimamente, indi per cui non lo faccio. Penso che tutti abbiano scontri generazionali nelle loro case, la famiglia perfetta e felice non esiste. Probabilmente mi ritroverò esattamente dall'altro lato. Se la mia memoria non si sarà esaurita nel frattempo, mi darà una gran mano per ricordami com'era stare dall'altra parte. è il mestiere più difficile del mondo, ma questo non vuol dire che non bisogna tentare di dare il meglio di sè.




Dire strait- So Far Away

sabato 9 maggio 2009

Hanno detto.. Ipse Dixit..

Appuntamento ormai imperdibile con alcune delle migliori perle di saggezza.

"Mamma ho bisogno della crema per i lividi, uno mi è venuto addosso in discoteca e ho sbattutto contro un tavolo" ... "Tutti i cretini li becchi tu!"

"come parlo scateno un presepe di cazzate"

"Cellulare spento, orologio fermo, elettroencefalogramma piatto"

"Siamo mica venute fin qua per niente, vero...?"

"A me non importa chi è, basta che tu ti faccia qualcuno!"

"non ho mai visto uno più pasticcione di te!"

"un pezzo di ghiaccio e walà!"

"Tu sei aggressiva"

"Il rosmarino fa bene un po' per tutto, per la salute, per la bellezza.. per un cristo, per un altro!"

"Sei rossa e pasticciona"

"Dove c'è Narda c'è bella vita"

mercoledì 6 maggio 2009

Conformismo

"Qualsiasi genere di conformismo è sbagliato.
Definire ciò che è normale e ciò che non lo è, è pericoloso: porta inevitabilmente a discriminare le situazioni e i comportamenti che non rientrino in quei rigidi canoni. Priva le persone di naturalezza e spontaneità. Esse si sforzano di andare contro ai loro istinti e inclinazioni per inserirsi in quel modello precostituito. Modello peraltro creato da qualcuno che crede di avere una sorta di autorità per dettare regole, ma che, in realtà, non ha nessuna legittimazione a stabilire ciò che è giusto o sbagliato.
Apprezzo chiunque abbia il coraggio o l'impulso di andare contro tendenza. Mi si potrebbe replicare che, anche in questo caso, non bisogna sforzarsi ad essere diversi dagli altri ma che dovrebbe essere già insito in una persona in modo genuino. Obiezione che accetto in parte. Non vedo nulla di male in questo tipo di sforzo. Ciò che conta, a parer mio, è non costruirsi un altro personaggio e non esasperare alcun comportamento. A volte un piccolo sforzo ci aiuta a prendere coscienza di ciò che è già presente in noi fin da sempre".

martedì 5 maggio 2009


Loro hanno fatto parecchia strada.
Non so esattamente perchè, ma questa foto mi piace parecchio.

lunedì 4 maggio 2009

Frasi sparse

" Non riesco a ricordarmi di dimenticarti"
(dal film "Memento")
forse fa male eppure mi va
di stare collegato
di vivere di un fiato
di stendermi sopra al burrone di guardare giù
la vertigine non è paura di cadere
ma voglia di volare
rabbia
stupore
la parte
l'attore
dottore che sintomi ha la felicità
evoluzione il cielo in prigione
questa non è un'esercitazione
forza e coraggio
la sete il miraggio
la luna nell'altra metà
lupi in agguato
il peggio è passato

domenica 3 maggio 2009

Abbiamo ancora diciotto anni (io poi soprattutto). Sembriamo usciti da qualche serie televisa americana. Un misto tra Oc, Dawson's creek, Beverly hills 90210. Ci spariamo chilometri in macchina, ci spariamo chilometri a piedi, passiamo in mezzo e palme e piante che pungono, strisciamo su macchine e su persone se è il caso. Tutto questo per entrare alle Vele.. e passare una serata bellissima! anche perchè non poteva essere diversamente dopo tanta fatica. Sì direi che ne è valsa la pena. Come è valsa la pena ballare un'ora e mezza di seguito senza fermarsi per poi ammirare un'alba spettacolare su Gallinara. Siamo mica venuti fin qui per niente, giusto? (frase estrapolata da un altro contesto).

















Ma chi me l'ha fatto fare di vivere a Milano, io vado in Liguria a lavorare.

Direi che in questo momento ho tutto e non voglio niente di più. E' possibile?
Mi viene solo ad ringraziare tutti. Grazie**.




































































mercoledì 29 aprile 2009

Persepolis




Ho visto questo film due giorni fa e l'ho trovato davvero potente e d'impatto.
Lei è una dura, non manda a dire niente ed ha avuto una vita tutt'altro che facile!

lunedì 27 aprile 2009

A mente fredda, qualche anno dopo.

Spingersi fin sull'orlo di un baratro.
Puoi cadere.. o rialzarti e allontanarti da quella pericolosa sponda.
A volte, hai la sensazione di essere sul punto di scivolare e precipitare.
A volte, ti sembra di star bene. E' un circolo vizioso.
Gli altri ti possono aiutare,
ma in fondo sei sempre solo con i tuoi guai.
Per stare bene, prima di tutto, devi voler stare bene.
Seguire quello spiraglio di luce è essenziale. Quello è il segreto.
Man mano si trasforma in una luce più forte, sei tu quella luce più forte.
Ti accorgi di essere guarito quando ti chiedono cosa ti ha fatto penare così tanto e tu non sai rispondere.
Sei completamente guarito quando non ti ricordi più perchè sei stato male.
Take me away, beyond every borderline.
Shine on me, take my breath away.
Make me unrecognizable even to my self.
Read my mind throught my eyes.
Hold my hand and whisper softly.
"Tonight, we can be as one tonight".
Blow, blow my fears away.

Grazie

Ringrazio infinitamente mio padre per avermi fatto leggere questo brano. Non finirò mai di stimarlo e di essergli riconoscente per tutte le cose che ha fatto per me e che solo lui è in grado di fare.

Dal Qoèlet

[2]Vanità delle vanità, dice Qoèlet,
vanità delle vanità, tutto è vanità.
[3]Quale utilità ricava l'uomo da tutto l'affanno
per cui fatica sotto il sole?
[4]Una generazione va, una generazione viene
ma la terra resta sempre la stessa.
[5]Il sole sorge e il sole tramonta,
si affretta verso il luogo da dove risorgerà.
[6]Il vento soffia a mezzogiorno, poi gira a tramontana;
gira e rigira
e sopra i suoi giri il vento ritorna.
[7]Tutti i fiumi vanno al mare,
eppure il mare non è mai pieno:
raggiunta la loro mèta,
i fiumi riprendono la loro marcia.
[8]Tutte le cose sono in travaglio
e nessuno potrebbe spiegarne il motivo.
Non si sazia l'occhio di guardare
né mai l'orecchio è sazio di udire.
[9]Ciò che è stato sarà
e ciò che si è fatto si rifarà;
non c'è niente di nuovo sotto il sole.
[10]C'è forse qualcosa di cui si possa dire:
«Guarda, questa è una novità»?
Proprio questa è gia stata nei secoli
che ci hanno preceduto.
[11]Non resta più ricordo degli antichi,
ma neppure di coloro che sarannosi conserverà memoria
presso coloro che verranno in seguito.

venerdì 24 aprile 2009

Juliet when we made love you used to cry
You said I love you like the stars above
I’ll love you till I die
There’s a place for us you know the movie song
When you gonna realise it was just that the time was wrong , Juliet?